LA PREMIATA DITTA GHIRLANDAIO E CO.

ghirlandaio.david
Questa tavola raffigurante la Madonna con il Bambino tra Sant’ Apollonia e San Sebastiano, si trova al Filadelfia, Museum of Art. E’ la tipica Sacra Conversazione con tutti i caratteri della pittura di Domenico Ghirlandaio. In realtà sono molti i musei nei quali si trovano tavole con caratteristiche simili a questa. Domenico Ghirlandaio non può averle dipinte tutte lui, gli sarebbe stato impossibile farlo con tutti i lavori che aveva. Ma nella sua bottega erano tanti gli artisti che, seguendo strettamente i suoi disegni realizzavano tavole come questa. I lavori eseguiti dalla bottega di Ghirlandaio sono in genere riconoscibili per la qualità un po’ meno elevata, come in questo caso.
Se si osserva il modello facciale del San Sebastiano non si fa fatica ad accorgersi che in questo caso l’autore non ha fatto altro che riutilizzare un disegno di Domenico Ghirlandaio (vedi ultima figura a destra).
ghirlandaio,_adorazione_dello_spedale_degli_innocenti_02
Lo stesso disegno riutilizzato anche per una tavola oggi in San Lorenzo.
ghirlandaioscuola-Pala_di_Sant_Antonio
Per questa Sacra Conversazione gli studiosi hanno pensato che possa trattarsi del fratello minore di Domenico: David che l’avrebbe eseguita presumibilmente durante l’ultimo decennio del XV secolo. Anche David era un buon pittore. Certo, lui era soprattutto l’amministratore dell’impresa familiare Ghirlandaio. Era lui che curava le pubbliche relazioni, che firmava i contratti, che coordinava i lavori, era il contabile, il commercialista, ma… aveva anche una buona mano.
LA PREMIATA DITTA GHIRLANDAIO E CO.ultima modifica: 2021-05-21T10:06:23+02:00da raffaello115
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento