L’ANNUNCIAZIONE DI LORENZO MONACO

Lorenzo_monaco,_trittico_dell'annunciazione

Questa splendida Annunciazione di Lorenzo Monaco è tutta giocata sulla linearità dei panneggi, che vanno a quasi disegnare degli arabeschi: siamo già in quel periodo denominato gotico internazionale. Uno stile al quale Lorenzo Monaco sembra aderire a partire dal 1404 quando, oltre ai lavori del Ghiberti, Lorenzo Monaco iniziò a vedere anche le pitture di Gherardo di Jacopo Starnina che proprio in quell’anno rientrava a Firenze dalla Spagna portando con sé tutte le novità di questo elegantissimo stile
Lo stile gotico internazionale, o gotico cortese era nato nelle corti dei nobili che intendevano con ciò celebrare la propria ricchezza, fare ostentazione di eleganza. Lorenzo Monaco aderì a questo stile ma lo fece a modo suo: utilizzando la compostezza delle figure e dando sfogo alla sua raffinata tecnica pittorica, con tonalità chiare e cangianti, per andare a ispirare un sentimento religioso che trascende il reale, un sentimento mistico lontano dalla realtà
.
l dipinto, a fondo oro, è composto da due pannelli cuspidati. L’Angelo, con le braccia incrociate sul petto, arriva planando, ha i piedi su di una nuvoletta mentre arriva planando. Sulla destra c’è Maria, seduta su un trono: un sontuoso drappo dorato avvolge sinuosamente la spalliera e le due piccole guglie sui braccioli. Anche il corpo della Vergine è, tranne una mano e la testa, completamente nascosto dal mantello azzurro, nonostante la luce e il panneggio definiscano la posizione asimmetrica delle due ginocchia, sotto le quali non si vedono le gambe o dei piedi, tranne una minuscola punta di scarpa sinistra. Maria ha una posizione ritrosa, che ricorda l’Annunciazione di Simone Martini (peraltro senese come Lorenzo), anche se qui il suo volto è un po’ meno aristocratico, ma arricchito da quell’infinita dolcezza che solo la madre di Dio può avere.
Lorenzo Monaco non è affatto interessato a dipingere figure reali: il suo è un mondo squisitamente spirituale, un mondo che noi non vediamo ne’ ci è dato di concepire, per questo fugge da ogni accenno realistico per regalarci visioni di puro misticismo.

L’ANNUNCIAZIONE DI LORENZO MONACOultima modifica: 2021-03-25T04:02:22+01:00da raffaello115
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento